venerdì 28 maggio 2021

Fiori, cibo & cuori...






“In questo sfondo cosmico, l’arco della vita di una particolare pianta o animale appare non come un dramma completo in se stesso, ma solo come un breve interludio in un panorama di mutamento infinito” scriveva Rachel Carson nel 1937 in Undersea, e quest'anno abbiamo voluto dare una spruzzata di colore al nostro paesaggio, ma il festival cromatico dei fiori che abbiamo seminato contiene il nutrimento delle api perché la natura riesce a condividere la bellezza con le principali funzioni vitali.

mercoledì 26 maggio 2021

Il primo miele...











Ed ecco il primo miele di quest’anno. Le operazioni sono un piccolo rito che va assecondato con pazienza e meticolosità: i mielari arrivano nella sala che abbiamo dedicato appositamente alla smielatura e da lì vengono estratti i singoli telai. Con una lama apposita e un raschietto procediamo alla disopercolatura, ovvero a eliminare lo strato di cera che protegge le celle e, di conseguenza, il miele al suo interno. Un volta scoperti i favi, i telai vengono inseriti in uno smielatore che, attraverso la forza centrifuga, permette di estrarre il miele che viene raccolto e filtrato nel decantatore dove resterà per qualche settimana, prima di essere confezionato nei vasetti. Ma intanto le api continuano a lavorare...